sabato 29 novembre 2014

Irene al Capanno

Ho conosciuto Irene qualche mese fa e fortunatamente si è dimostrata entusiasta del procedimento al collodio umido.
Ha sempre dimostrato una grande pazienza (anche se il risultato non è stato sempre all'altezza).
In questi scatti fatti recentemente ho provato ad illuminare una persona in piedi e, ragazzi... è veramente difficile. Devi avere una quantità di luce notevole e la persona deve stare assolutamente immobile... meno male che Irene è una statua!







mercoledì 1 ottobre 2014

Una Grande sorpresa!

Ho invitato Saverio a posare per il mio progetto "Così è se CI pare" del quale darò notizia al mondo quando sarà completato. (Non uccidetevi nell'attesa).
Dopo aver fatto le foto, che non sono in collodio ma in pellicola, ho colto l'occasione di averlo in studio per fargli un ritratto al collodio.
Guardate un po' cosa è venuto fuori!
Anche le foto per il progetto sono venute benissimo... c'è poco da dire... Saverio è proprio fotogenico!





martedì 24 giugno 2014

Grande soddisfazione / Soddisfazione grande

Questa è la stampa più grande che abbia mai fatto da solo. Misura (cornice esclusa) 58 X 80 cm.
Il negativo è un 13x18 cm Ilford PF4 125.
E' stato molto difficile stamparla ed ancora più difficile non rovinarla in fase di sviluppo.
Il concetto che ne scaturisce da tutto questo è che, sì... le dimensioni contano!






martedì 3 giugno 2014

Incredibile Teresa!

Ieri è venuta a trovarmi la mia amica e socia Barbara Cattaneo alla quale sto facendo un pò il tutore per la tecnica al collodio umido. Insieme a lei c'era la sua amica Teresa che gentilmente si è prestata a posare per noi.
Teresa è una bellissima ragazza dai capelli rossi che, come dev'essere, diventano più scuri se fotografati al collodio.
La prima foto è stata fatta da Barbara in formato 13x18cm, la seconda da me in formato 24x30cm. Come potete vedere è uno dei casi in cui l'allievo supera il maestro... di questo sono molto orgoglioso!









sabato 31 maggio 2014

Irene dai capelli BLU

Il collodio è sempre più affascinante.
Questa volta si è prestata ad i miei esperimenti Irene, una amica che recentemente ha colorato i suoi capelli di un bel blu acceso.
Dato che l'argento "assorbito" dal collodio è sensibile alla lunghezza d'onda degli ultravioletti, i bei capelli blu di Irene sono diventati bianchi come era prevedibile.
Quindi cari ragazzi, Irene non è una bionda platino ma una BLU elettrico! Un po' come la sua personalità.











lunedì 5 maggio 2014

La mia amica Ylenia

L'altro giorno è venuta a trovarmi la mia amica Ylenia.
Ylenia è molto fotogenica ed io la uso spesso come modella/cavia/assistente.
Più che altro perchè molto paziente e, quando il fotografo non ha le idee chiare, un modello paziente è essenziale!
Quando è venuta allo studio, si è presentata con un bel foulard variopinto perchè faceva freddo e la decisione di sfruttarlo per una foto è stata quasi immediata.
Cosa c'è di meglio di una foto con un foulard variopinto? Quasi niente.







lunedì 3 febbraio 2014

Verso la perfezione

Quando ho iniziato a fare fotografia al collodio non avevo idea a cosa stavo andando incontro.
Pensavo che fosse una tecnica come un'altra e che, con il tempo, anche questa avrebbe finito per non sorprendermi più. In fondo è fotografia e fotografare è solo questione di tecnica.
Inutile dire che la strada per padroneggiare la materia è lunga e difficile e che il traguardo si sposta sempre più lontano.
Alla fine ti viene da gettare la spugna e dire, "Ok, per me è troppo difficile".
Però sbagliavo.
Quello che fotografare in collodio può dare non può essere trovato in nessun'altra tecnica fotografica.
E' una tecnica che non può essere dominata.
Continua a cambiare, sfuggire e nascondersi ed il risultato e sempre e comunque incontrollabile.
E quando tutto ti sembra inutile perchè capisci che non riuscirai mai a domare la bestia, ecco che fai un'immagine come questa dove si sommano tutti gli errori e debolezze possibili in un'immagine dalla potenza inaudita, come se il collodio volesse dirti "in me puoi trovare molto di più di una bella fotografia, puoi trovare te stesso".
Finalmente ho capito cosa stavo cercando.
Attenzione, non ho detto che ho trovato quello che stavo cercando, ma solo che ho capito... e ora, inizia il viaggio.





Mia moglie Angela